Degenderate magazine lgbt
Degenderate magazine lgbt
logodegenderatedefinitivotrasparente

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter!

blog degenderate magazine

ARTICOLI><

Per non perderderti nessun articolo, news o evento.

Per non perderderti nessun articolo, news o evento.

logodegenderatedefinitivotrasparente

Invettiva del Pride al suo pubblico

06-11-2021 18:43

Silvia Selviero

Degenderate, Numero 1, degenderate, arcigay salerno, silvia selviero, lgbt italia, degenderate magazine, salerno arcigay, pride 2021, ddl zann, claudio finelli, rainbow italia, arcobaleno italia, lgbt notizie, storia lgbt italia, silvia selviero salerno, magazine lgbt italia, blog italia, blog lgbt salerno, blog salerno, iniziative lgbt salerno, iniziative lgbt campania, lgbt notizie città di salerno, salerno notizie gay, invettiva del pride, pride giugno, mille fedez orietta berti, canzone fedez berti,

Invettiva del Pride al suo pubblico

Tempo di lettura 5'

Non hai discrezione!” mi dice ogni benpensante che si ferma a guardare. Ed io faccio una piroetta rispondendo che la discrezione è un concetto troppo inflazionato, quando da secoli fa rima con cancellazione, insabbiamento e terrore di venire allo scoperto. Può essere sacrosanta per chi è lo standard del mondo da sempre. È decisamente meglio trapassarla da parte a parte se si ha un altro modo di vivere, essere, amare. 


Lo direi per qualunque persona: non voglio vedere tanta intimità in pubblico, certe cose si fanno a casa!” sbotta la signora cis etero con la fede nuziale al dito, che partecipa alla sfilata della Madonna dell’Arco e si commuove per il nipote che bacia la fidanzata in piazza. Le domanderei cosa intenda per intimità, e se è sicura di aver visto davvero qualcosa di disgustoso in me con i suoi occhi, al posto di qualche foto esagerata montata ad arte dai giornali. Ma non bramo più la sua approvazione. Io esisto, che voglia dialogare con me oppure no. 


Non puoi aspettarti di farti prendere seriamente tra carri, musica, schiamazzi, borchie e boa di struzzo” storcono il naso lз conservatorз. E io scuoto la testa, perplesso, chiedendomi quando mai abbia avallato l’idea che la serietà di una rivendicazione si giudichi dall’abito che indossa. Non sono certo qui per adeguarmi alle convenzioni della maggioranza. Voglio che le persone siano ascoltate a prescindere dal loro aspetto. Scalando nuove vette di equità.  


Perché non ti limiti ad essere come sei di nascosto?” mi dice l’uomo gay in un matrimonio ciseteronormativo che soffre in segreto. Ed io, dolce ma risoluto, faccio presente che tra comodità e felicità c’è un oceano che chiunque a un certo punto può attraversare. E può giurare che chi è tra le mie fila abbia scelto di farlo. (1)


Chi punta così tanto sull’orgoglio dimenticando la dignità evidentemente ha scarsa accettazione di sé” dice chi si improvvisa psicologə. Ribatto che è verissimo, qui c’è scarsa accettazione interiore ed esteriore. Ma di dignità ce n’è tanta, invece. Ogni volta che nella mia comunità si decide di marciare a testa alta, malgrado un contesto che vorrebbe da noi il silenzio, la morte o l’esilio. Ogni volta che ci si riappropria delle strade senza temere un’aggressione, non quando ci sono io, non quel giorno, perché la polizia ci proteggerà. Ogni volta che si è un cuore solo, pulsante di vita e di orgoglio, al cui bagliore è impossibile sfuggire.  


Se ci sono divisioni interne tra le parti che ti compongono come puoi sperare di raggiungere dei risultati all’esterno?” (2) dice l’attivista disillusə che ha smesso di impegnarsi. E io dico che anche nelle migliori famiglie ci sono screzi, gerarchie, incomprensioni. Si spera che con la nostra energia dirompente, in particolare di chi tra noi ha meno visibilità, le divisioni vengano meno, ci si ricordi che facciamo parte della grande famiglia umana.  E citando Seneca e Francesco Lepore, che "siamo membra di un grande corpo, che soffre nell’interezza al soffrire d’una sola delle sue parti più piccole". (3)


Non sarebbe bello essere umanз e basta, senza rimarcare altre caratteristiche?”  chiedono lз filosofз per cui la mia storia e il mio dolore sono materia di speculazioni astratte. E io sorrido d’intesa e rispondo che ci stiamo lavorando. Un passo alla volta, immaginando di volteggiare su tacchi simili a quello che Sylvia Rivera (4) (5) e le sue amiche usarono per sfidare chi l’umanità voleva rubargliela.  


I diritti ormai li hai raggiunti: che pretendi di più?” strilla esasperatə unə giornalistə che rifiuta di scrivere “omolesbobitransfobia”. Sospiro che vorrei non fossero solo sulla carta, che alcuni non li abbiamo ancora conquistati (6), e che la pretesa di vivere anziché sopravvivere mi sembra valida. 


Io non mi sento discriminatə, a cosa servi?” dice l’adolescente pansessuale coi genitori psicologi, la scuola che organizza tanti workshop informativi, amicizie di mentalità aperta e un’ottima conoscenza dell’inglese grazie alla quale ha viaggiato in lungo e in largo. Io sottolineo che la sua realtà è privilegiata rispetto a tante altre sulle quali se vuole può informarsi. (7)(8) E che, come mostra Il racconto dell’ancella, i diritti si possono pure perdere, tra l’apatia e il darli per scontati. (9) Per questo il fuoco della lotta non dovrebbe mai estinguersi. Come quello della spinta a farsi una cultura. 


Non dovresti prendere così tanto spazio durante l’estate: non c’è manco un notiziario in cui non compari!” si lamenta unə vecchiettə. Al che rido e replico che era proprio quello il mio piano. Significa che sto entrando nella coscienza collettiva, che non mi si può più ignorare. 


Tu non dovresti esistere: sarebbe meglio un mondo dove non c’è bisogno di te!” dice ogni utopista che conosco. 


Avete ragione, idealmente io non dovrei esserci. Eppure le vostre obiezioni, l’ostruzionismo sulle unioni civili prima (10) e sul ddl Zan poi (11), le discriminazioni (12)(13)(14)(15) e le morti,(16)(17)(18)(19)(20)(21)(22)(23)(24) mi fanno capire che devo. 


E quando e se spariranno i coming out perché sarà tutto implicitamente previsto, quando e se non staremo più a discutere di morale e immorale, normale e anormale, noi e loro, riecheggerò comunque di tutte le voci che mi hanno forgiato. Sarà quella la mia causa. La mia lotta. La mia essenza. Continuare senza compromessi, memoria corta, sotterfugi, richieste di perdono: raggiante mentre abbraccio gli infiniti colori che lo spettro intero dell’essere umano può offrire. 


Quindi, carз mieз, vi consiglio di non farvi illusioni. Che mi siate gratз o ingratз, che mi amiate o odiate, io quella notte del 27 giugno 1969 venni al mondo per restare.(25)

Fonti:

  1. Claudio Finelli, Quei ragazzi del ’96, Marchese Editore, Aversa, 2018. 
  2. http://www.sprintstudio.it/educazione-civica/pride-e-pregiudizio/ – link consultato il 03/06/21
  3. Vedi nota (1) 
  4.  https://www.womenshistory.org/education-resources/biographies/sylvia-rivera – link consultato il 03/06/21 
  5. https://www.bossy.it/5-motivi-cui-sylvia-rivera-stata-delle-eroine-transgender-piu-toste-radicali-mai-esistite.html – link consultato il 03/06/21 
  6. https://www.ilga-europe.org/rainboweurope/2021 – link consultato il 03/06/21 
  7. https://www.facebook.com/136110113119570/videos/116584236856844 – link consultato il 03/06/21 
  8. https://rainbow-europe.org/#8640/0/0 – link consultato il 03/06/21 
  9. Margaret Atwood, Il racconto dell’ancella, prima edizione italiana a cura di Omnibus, Mondadori, Milano 1988 (The Handmaid’s Tale, McLelland & Stewart, 1985) 
  10. https://www.ilpost.it/2016/01/23/emendamenti-unioni-civili/ – link consultato il 03/06/21 
  11. https://www.ilpost.it/2021/05/19/il-centrodestra-ha-fatto-un-nuovo-tentativo-di-ostruzionismo-sul-ddl-zan/ – link consultato il 03/06/21 
  12. https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/10/trento-professoressa-licenziata-perche-lesbica-scuola-condannata-a-risarcimento-di-45mila-euro/3441557/ – link consultato il 03/06/21 
  13. https://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/ragazzo-pestato-1.5830073 – link consultato il 03/06/21 
  14. https://www.zeroviolenza.it/temi/item/67909-transgender--lavoro – link consultato il 03/06/21 
  15. https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/05/27/assolti-da-stupro-di-gruppo-nel-2015-la-corte-europea-dei-diritti-umani-condanna-litalia-nella-sentenza-pregiudizio-verso-le-donne/6211803/ – link consultato il 03/06/21 
  16. http://www.flcgil.it/rassegna-stampa/nazionale/unita-storia-di-matteo-sei-gay-e-lui-s-ammazza.flc – link consultato il 03/06/21
  17. https://ecointernazionale.com/2019/09/la-b-in-lgbt-non-e-muta/ – link consultato il 03/06/21 
  18. https://www.ilpost.it/2014/12/30/lettera-joshua-leelah-alcorn-transessuale/ – link consultato il 03/06/21 
  19. https://tdor.tgeu.org/it/ – link consultato il 03/06/21 
  20. https://www.bussolelgbt.it/2016/02/12/intersessualita-tra-medicina-e-diritto-allautodeterminazione/ – link consultato il 03/06/21 
  21. https://www.fanpage.it/milano/trans-uccisa-in-casa-con-80-coltellate-a-milano-fermato-lomicida-e-accusato-anche-di-strage/ – link consultato il 03/06/21 
  22. https://newsicilia.it/tag/rubriche/a-10-anni-annuncia-alla-madre-di-essere-bisessuale-lei-lo-tortura-e-lo-picchia-a-morte-con-il-fidanzato/335656 – link consultato il 03/06/21 
  23. https://www.intersexioni.it/quando-linvisibilita-e-la-patologizzazione-si-incontrano/ – link consultato il 03/06/21 
  24. https://www.bolognatoday.it/cronaca/-elisa-pomarelli-piacenza-Massimo-Sebastiani.html – link consultato il 03/06/21 
  25. https://www.wired.it/attualita/politica/2018/06/27/moti-stonewall-anniversario-lgbt/ – link consultato il 03/06/21 

Privacy e Cookie Policy

Copyright 2021 © Degenderate Right Reserved.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarci un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

SITO WEB REALIZZATO DA Q DIGITALY

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder